Marina Belova

liuto

Marina Belova è una liutista russa.
Il suo repertorio comprende musica per liuto rinascimentale
e barocco, oltre ad opere per tiorba e chitarra barocca. Collabora in qualità di musicista ospite con vari ensemble,
tra cui “Gnessin Baroque”, “Pratum Integrum”, “Musica Viva”, “La Voce Strumentale”, “Questa Musica”, “Alta Capella”
ed altri.

Nel 2019 ha vinto il concorso internazionale di musica antica "Maurizio Pratola" (L’Aquila), l’unico al mondo rivolto specificamente ai liutisti.

Ha studiato con Andrey Chernyshov, con il quale ha poi fondato “La prima scuola di liuto” in Russia, dove attualmente insegna. È titolare del corso “Tradizione e prassi esecutiva della musica barocca” presso l’Università Statale Kosygin
di Mosca e “Propedeutica del liuto” presso l'Academic Musical College del Conservatorio Statale Ciajkovskij di Mosca.
Nel 2023 si diploma al Conservatorio di Verona con
il professor Franco Pavan.
I suoi programmi e le partecipazioni comprendono:
- «John Dowland & Nicolas Vallet», recital nel quadro del Festival Oude Muziek Utrecht (2023);
- «Fra Rinascimento e Barocco», recital nel quadro dei festival Festiv’Alba, La Riccitelli, Concerti Barattelli (Italy, 2022) e nella Fondazione Ugo e Olga Levi a Venezia e nell'Associazione Musicale Karl Jenkins (2023);
- l'esecuzione dell'oratorio di Handel "Messiah" come continuista nell'orchestra "Pratum Integrum" (Russia, Mosca, 2022);
- l'esecuzione in forma di concerto dell'opera "L’Olympiada"
di Antonio Vivaldi in qualità di continuista nell'orchestra "Musica Viva", sotto la direzione di Federico Maria Sardelli (Russia, Mosca, 2022);
- l'esecuzione in forma di concerto dell'opera "Venus and Adonis" di John Blow come continuista nell'orchestra
"Pratum Integrum" sotto la direzione di Robert Hollingworth (Russia, Mosca, 2022);
- recital nel Festival Alte Musik Zürich (Svizzera, 2021);
- il festival “Musica Mensurata” (Russia, Mosca, 2021);
- la messinscena dell’opera "Dido and Aeneas" presso il Teatro Bolshoi sotto la direzione di Christopher Moulds (Russia, Mosca, 2020);
- il festival “La Clé des Portes” (Francia, 2019);
- recital nel Festival Barocco Alessandro Stradella di Viterbo
e Nepi (Italia, 2019);
- la messinscena dell’oratorio “Il trionfo del tempo
e del disinganno” di Händel presso il Teatro Musicale Stanislavskij di Mosca (Russia, 2018-2019).
Fra Rinascimento e Barocco
Il programma "Fra Rinascimento e Barocco" è dedicato
alla musica per liuto del primo Seicento.

Combina composizioni che illustrano le scoperte dei liutisti
del XVI secolo e alcuni brani scritti per lo strumento ancora
di tipo rinascimentale ma già ricchi di esperimenti innovativi per il linguaggio musicale del tempo. Nell’esecuzione vengono presentati i principali generi della musica per liuto dell'epoca: preludi, toccate, fantasie, vari brani di danza e intavolature
di composizioni vocali.

Il concerto inizia con le musiche dei compositori italiani più innovativi come Giovanni Girolamo Kapsperger, Michelangelo Galilei, Pietro Paolo Melli e Alessandro Piccinini, in cui
il tessuto musicale è particolarmente evidente e moderno
nelle toccate.
Il viaggio musicale continua con il francese Nicolas Vallet a cui segue un ciclo di Robert Ballard, dove si può sentire la diversità tra le danze di corte e di paese.
Il concerto termina con alcuni brani del più importante liutista e compositore inglese del tempo, John Dowland, del quale
nel 2023 si festeggiano i 460 anni dalla nascita.
Fra Rinascimento e Barocco
Giovanni Girolamo Kapsperger (Venezia, c.1580 – Roma, 1651)
Libro Primo d'intavolatura di lauto, Roma 1611
Toccata 5
Gagliarda 12
Corrente 12

Michelangelo Galilei (Firenze, 1575 – Monaco di Baviera, 1631)
Primo Libro d'Intavolatura di Liuto, Monaco di Baviera, 1620
Toccata
Corrente
Volta

Pietro Paolo Melli (Reggio, 1579 — ?, 1623)
Intavolatura di liuto attiorbato libro secondo, Venezia, 1616
Il Ciarlino Capricio Chromatico

Alessandro Piccinini (Bologna, 1566 – ? Bologna, c. 1638)
Intavolatura di liuto libro secondo, Bologna, 1639
Passacagli

Nicolas Vallet (Corbeny, c.1583 – Amsterdam, c.1642)
Secretum Musarum, Amsterdam, 1615
Prelude
Allemande
Courante de Mars
Les Pantalons

Robert Ballard (? Paris, 1572-1575 -?, dopo 1650)
Premier livre de tablature de luth, Paris, 1611 e Diverses pièces mises sur le luth, Paris, 1614
Entrée
Entrée
Courante "La Princesse"
Branles de Village

Nicolas Vallet (Corbeny, c.1583 – Amsterdam, c.1642)
Secretum Musarum, Amsterdam, 1615
Prelude
Malsimmes
La Courante Sarabande
Gaillarde du Comte Essex (after “Earl of Essex galliard”
by John Dowland)

John Dowland (?, 1563 – London, 1626)
What if a day (US-Ws:Folger Shakespeare Library
ms 1610.1: Dowland MS, c.1590)
Earl of Essex galliard (US-Ws:Folger Shakespeare Library
ms 1610.1: Dowland MS, c.1590)
Mrs. Vaux' jig (GB-Cu:Cambridge University Library
Dd.9.33c, 1600)

John Dowland (?, 1563 – London, 1626)
Prelude (Margaret Board Lute Book, c.1630)
Queen Elizabeth's Galliard (Varietie of Lute Lessons, 1610)
The Frog Galliard (Folger MS, c.1590)
A Fancy (GB-Cu:Cambridge University Library Dd.9.33c, 1600)
John Dowland & Nicolas Vallet
Il programma è dedicato a due straordinari liutisti del tardo Rinascimento: il compositore inglese John Dowland
(1563–1626) e il francese Nicolas Vallet (c.1583–c.1642).
Nelle loro composizioni sono presenti i principali generi
della musica per liuto dell'epoca: preludi, fantasie,
intavolature e vari brani di danza.

Poche delle musiche di Dowland per liuto solo vennero stampate durante la sua vita. Vallet, al contrario, pubblicò
la propria musica nei due libri "Secretum Musarum" dopo essersi trasferito ad Amsterdam. Suoi sono due arrangiamenti di brani di Dowland, "Fortune, my foe" e "Earl of Essex galliard". Nel concerto questi brani vengono eseguiti
nelle versioni di entrambi i compositori.
John Dowland & Nicolas Vallet
Nicolas Vallet
Secretum Musarum, Amsterdam, 1615, 1616
Pavanne en forme de complainte
La Princesse

John Dowland
Prelude (Margaret Board Lute Book, c.1630)
Lacrimae (GB-Cu:Cambridge University Library Dd.5.78.3, 1600)
A Fancy (GB-Cu:Cambridge University Library Dd.9.33c, 1600)

Nicolas Vallet
Secretum Musarum, Amsterdam, 1615, 1616
Prelude
Allemande
Une jeune fillette
Courante de Mars
Les Pantalons

John Dowland
Fortune, my foe (GB-Cu:Cambridge University Library Dd.4.22, 1600)
The King of Denmark's galliard (Robert Dowland Varietie of Lute Lessons, 1610)
Fantasy (GB-Cu:Cambridge University Library
ms add 3056: Cosens lute book, 1595)

Nicolas Vallet
Secretum Musarum, Amsterdam, 1615
Allemande fortune helas pourquoy
John Dowland
What if a day
(US-Ws:Folger Shakespeare Library ms 1610.1: Dowland MS, c.1590)
Lord Willoughby's welcome home
(US-Ws:Folger Shakespeare Library ms 1610.1:Dowland MS, c.1590)
Earl of Essex galliard
(US-Ws:Folger Shakespeare Library ms 1610.1: Dowland MS, c.1590)
Mrs. Vaux' jig
(GB-Cu:Cambridge University Library Dd.9.33c, 1600)

Nicolas Vallet
Secretum Musarum, Amsterdam, 1615, 1616
Prelude
Fortune Angloise (su “Fortune, my foe” di John Dowland)
Lord Willoughby's welcome home (su “Lord Willoughby's ...” di John Dowland)
La Courante Sarabande
Gaillarde du Comte Essex (su “Earl of Essex galliard” di John Dowland)

John Dowland
Queen Elizabeth's Galliard (Varietie of Lute Lessons, 1610)
The Frog Galliard (Folger MS, c.1590)
A Fancy (GB-Cu:Cambridge University Library Dd.9.33c, 1600)

John Dowland
Melancholy Galliard (Cambridge University Library MS Dd.2.11, c. 1600)
Sir John Smith his almain (Robert Dowland Varietie of Lute Lessons, 1610)
Nicolas Vallet
Secretum Musarum, Amsterdam, 1615, 1616
Prelude
La Chacona
Il Liuto in Italia
Il programma illustra un’ampia parte della storia del liuto
in Italia, dai primi libri a stampa pubblicati a Venezia all'inizio del Cinquecento alle suite barocche di Giovanni Zamboni dell'inizio del Settecento.

Tra queste due tappe troviamo i ricercari e le danze tradizionali del Rinascimento, i brani di Giovanni Girolamo Kapsperger e Michelangelo Galilei ricchi di nuove armonie,
il capriccio cromatico di Pietro Paolo Melli e la bellissima passacaglia di Alessandro Piccinini del primo Seicento.
Il Liuto in Italia
Francesco Spinacino (? - ?)
Intabolatura de lauto Libro Primo e Libro Secondo, Venezia, 1507
Tre Ricercari

Joan Ambrosio Dalza (? - ?)
Intabulatura de Lauto. Libro Quarto, Venezia, 1508
Tastar de corde
“Poi che volse la mia stella”
Calata alla spagnola

Marco dall’Aquila (c. 1480 - dopo 1538)
Lautentabulaturen, D-Mbs Hss Mus.ms.266, c.1550-70
Fantasia
“La Traditora”

Pietro Paolo Borrono (c. 1490 - 1563)
Intabolatura de leuto de diversi autori, Milano, 1536
Fantasia
Pavana chiamata “La Milanesa”
Saltarello
Saltarello chiamato “Antonola”

Francesco da Milano (1497 - 1543)
Ricercar 81 (Cavalcanti lute book, 1590)
Ricercar 84 (Danze ed arie intavolate per liuto, ms. Magliabechiano XIX.168)
Ricercar 16 (Intavolatura de Viola overo Lauto v.2, 1536)
Ricercar 51 (Intabolatura di lauto libro settimo, Venezia, 1548)

Giovanni Girolamo Kapsperger (1580 - 1651)
Libro Primo d'intavolatura di lauto, Roma 1611
Toccata
Gagliarda
Correnta

Michelangelo Galilei (1575—1631)
Primo Libro d'Intavolatura di Liuto, Monaco di Baviera, 1620
Toccata
Corrente
Volta

Pietro Paolo Melli (1579 — 1623)
Intavolatura di liuto attiorbato libro secondo, Venezia, 1616
“Il Ciarlino” Capricio Chromatico

Alessandro Piccinini ( (1566 – 1638)
Intavolatura di liuto libro secondo, Bologna, 1639
Passacagli

Giovanni Zamboni (dopo 1650, Roma - Pisa, ?)
Sonate d'intavolatura di leuto, opera prima, Lucca, 1718
Sonata VIII (Arpeggio, Alemanda, Giga, Sarabanda, Minuet)
Ceccona
Video
www.marinabelovalute.com
www.youtube.com/c/MarinaBelovaLute
marinabelovalute@gmail.com
+79056103553